ORACLE: OVMM 3.4.2

Oracle VM Manager 3.4.2 supporta versioni attuali e precedenti di Oracle
VM Server.
È possibile utilizzare Oracle VM Manager 3.4.2 per gestire Oracle VM
Server Release 3.4.x, 3.3.x, 3.2.10 o 3.2.11.
Se l'ambiente Oracle VM è costituito da un Oracle VM Manager versione
3.4.2 e una o più istanze di Oracle VM Server sono in una versione
differente, si dovrebbe rivedere l'elenco delle operazioni e le
funzionalità supportate e non supportate, come segue:
Operazioni supportate
Oracle VM supporta le operazioni più comuni quando si utilizza Oracle VM
Manager per gestire un'istanza di Oracle VM Server che è in una versione
precedente, ad esempio, la creazione di macchine virtuali (VM), la
clonazione VM, con partenza e arresto VM, migrazione VM, l'aggiunta di un
server ad un esistente server pool.
Le operazioni non supportate e funzionalità
Se si utilizza Oracle VM Manager per gestire un'istanza di Oracle VM
Server che è in una versione precedente, non è possibile utilizzare le
funzionalità e le caratteristiche che sono state aggiunte in una versione
successiva di un Oracle VM Server. Ad esempio, Oracle VM versione 3.4.1
ha introdotto il supporto per l'esportazione di Oracle VM macchine
virtuali. Questa funzione è disponibile solo se si utilizza sia Oracle VM
e Oracle VM Server Release 3.4.1 o successive. Questa funzionalità non è
disponibile se si utilizza Oracle VM Manager versione 3.4.2 per gestire
Oracle VM Server Release 3.3.4.
Le seguenti operazioni non sono supportate in un ambiente Oracle VM dove
la release di Oracle VM Manager 3.4.2 gestisce una o più istanze di
Oracle VM Server di una versione precedente, ad esempio la release 3.3.4:

  • Esportazione di Oracle VM macchine virtuali.
  • Esecuzione di migrazioni live di macchine virtuali che hanno
    dischi virtuali su storage locale.
  • Persisting simple names for repository objects as metadata.
  • Calculating the apparent size (GIB) of storage repositories.
  • Uso di dispositivi NVM Express (NVMe) come repository di
    archiviazione per la memorizzazione locale dei dischi delle
    macchine virtuali.
  • Utilizzo di funzionalità di Microsoft Windows Failover
    Clustering.
  • Discovering vital product data (VPD) page 0x84 information
    from LUNs on Linux-based guests.