Oracle 12c

Create Sequence _ Oracle Database 12c

Database dalla versione Oracle Database 12cR1 Creazione di un oggetto sequence con l’opzione sessione oppure global Quando la numerazione di una sequenza è generate, la sequence incrementa (in senso assoluto) il suo ultimo valore indipendentemente dal fatto che la transazione venga confermata (commit) oppure annullata (rollback). L’opzione di sessione offre l’opportunità di creare una sequence utilizzata in associazione ad una tabella di tipo global temporary, in questo caso il suo valore è visibile solo sulla sessione. La seguenti opzioni CACHE, NOCACHE, ORDER, o NOORDER non possono essere usate se la sequence è di stata create con l’opzione session. 1) Script, Continua a leggere

ORACLE 12C : Extended Data Type

Con le precedenti release di database Oracle, le stringhe di caratteri di più di 4000 byte dovevano essere gestite utilizzando CLOB o LONG data types. A partire da Oracle 12c viene introdotto un nuovo parametro di sistema: MAX_STRING_SIZE. Questo parametro consente alle stringhe data types di essere più grandi modificando il parametro di default da STANDARD a EXTENDED. I nuovi limiti (in bytes) per i seguenti types sono: – VARCHAR2 – 32767 bytes – NVARCHAR – 32767 bytes – RAW – 32767 bytes Per usare le nuove estensioni bisogna impostare il nuovo parametro MAX_STRING_SIZE e lanciare il commando utl32k.sql. Settare Continua a leggere

ORACLE 12C : Extended Data Type

Con le precedenti release di database Oracle, le stringhe di caratteri di più di 4000 byte dovevano essere gestite utilizzando CLOB o LONG data types. A partire da Oracle 12c viene introdotto un nuovo parametro di sistema: MAX_STRING_SIZE. Questo parametro consente alle stringhe data types di essere più grandi modificando il parametro di default da STANDARD a EXTENDED. I nuovi limiti (in bytes) per i seguenti types sono: VARCHAR2 – 32767 bytes NVARCHAR – 32767 bytes RAW – 32767 bytes Per usare le nuove estensioni bisogna impostare il nuovo parametro MAX_STRING_SIZE e lanciare il commando utl32k.sql. Settare il parametro COMPATIBLE Continua a leggere

ORACLE 12C: Expdp encryption password

A partire dalla release 12C vi è una nuova opzione per passare in modalità silent encryption password. Il parametro ENCRYPTION_PWD_PROMPT consente la crittografia senza richiedere la password da inserire come parametro da riga di comando. All’utente viene richiesto di inserire la password in fase di export. expdp … ENCRYPTION_PWD_PROMPT = Y Password: Nella precedente release la password criptata veniva passata in modo esplicito durante l’ export attraverso il parametro ENCRYPTION_PASSWORD. Quindi, potrebbe essere visibile tramite il comando sistema operativo “ps -ef “. Caratteristiche: Nuovo parametro ENCRPTION_PWD_PROMPT è settato di default a N. Se il parametro è impostato su Y, allora Continua a leggere

Oracle 12c Listener service registration

Le releases precedenti PMON (Process Monitor) sono responsabili della registrazione dei servizi di database verso il listener, dalla release Oracle 12c c’è un cambiamento in architettura riguardante la registrazione del servizio. Oracle ha introdotto un nuovo processo di backgruond obbligatorio dedicato alla registrazione del servizio di database per il listener chiamato LREG (Listener Registration Process). L’LREG registra informazioni circa le istanze del database con Oracle Net, quando un’istanza si avvia il processo LREG verfica se il listner è in esecuzione. Se è in esecuzione l’LREG gli passa i parametri se invece i listener non sono in esecuzione tenta periodicamente di Continua a leggere

Nuove colonne Caratteristica IDENTITY

In Oracle 12c quando creiamo una tabella si può riempire una colonna automaticamente tramite una sequenza generata sistema utilizzando il generati come clausola di IDENTITY nella CREATE TABLE. Possiamo usare GENERATED AS IDENTITY con il SEMPRE, predefinito o su parole chiave NULL e che influenzerà il modo in cui il valore della colonna di identità viene popolata. Per impostazione predefinita, il GENERATED AS IDENTITY include implicitamente la parola chiave GENERATED ALWAYS AS IDENTITY. Quando si specifica la parola sempre, non è possibile includere in modo esplicito i valori per la colonna Identity in istruzioni SQL INSERT o UPDATE. SQL> create Continua a leggere

ORACLE 12C : Advanced Index compression

Oracle 12c Rel.1 (12.1.0.2) ha introdotto un nuovo metodo per l’index compression chiamato “advanced index compression” che è più efficace nell’indice compressione di metodi disponibili in Oracle 11g. La creazione di un indice utilizzando l’ advanced index compression riduce la dimensione del indici univoci e non univoci. Comprime gli indici avanzata migliora i rapporti di compressione in modo significativo. Advanced index compression non è supportata per gli indici bitmap e per indici su unici indici di colonna singola. Per un index partitioning, è possibile specificare il tipo di compressione su una partitioning. È inoltre possibile specificare la compressione indice avanzato Continua a leggere

Oracle 12c : Spostare un datafile (a caldo)

Fino al rilascio della versione Oracle 11g spostare un datafile è sempre stato un problema; Bisognava rendere la tablespace in stato offline, copiare il datafile nella nuova destinazione e rinominarlo: SQL> alter database rename datafile “A” to “B”; Dalla versione Oracle 12c, si può spostare un datafile dal punto di lettura ad un altro senza dover mettere la tablespace in stato offline. Tutto questo viene fatto mentre il database è Attivo. Con questi comandi: alter database     move datafile     ‘/u01/app/oracle/oradata/FILE.dbf’  to     ‘/u02/app/oracle/oradata/ORADB12/FILE.dbf’; E’ anche possible spostare un datafile attraverso un numero specifico che Oracle ha assegnato e spostarlo Continua a leggere

ORACLE 12c – NAS nuova evoluzione

Oracle ha annunciato l’ultima generazione di network-attached storage o sistema NAS cioè Oracle ZFS Storage ZS4-4. ZFS Storage ZS4-4 raddoppia le prestazioni rispetto alla versione precedente, che consente di accedere alle informazioni di cui hanno bisogno per prendere decisioni strategiche per il loro business ancora più rapidamente. Oracle ZFS Storage ZS4-4 fornisce anche una protezione ad elevate prestazioni contro le violazioni della sicurezza con dettagliati, semplice e conveniente funzionalità di crittografia. Alcuni vantaggi: Si riduce il volume di stoccaggio, la complessità e il costo; comprime i dati 10x a 50x e migliora le prestazioni in media 5 volte Riduce configurazione Continua a leggere