IT.DBORCLOUD Blog

ORACLE 12C: Dataguard Far Sync

Oracle Dataguard Far Sync è una nuova funzionalità introdotta con la release Oracle 12C ; funziona semplicemente come un “ripetitore” di archivelog/redolog . Far Sync Instance è qualcosa di diverso rispetto all’instance database, la sua funzione e’ quella di ricevere redolog dal database primario e poi spedirli ad altri membri della configurazione dell’ Oracle Data Guard. Far Sync instance è un’istanza senza un database… Anche se ha controlfile e la capacità di leggere i file di redolog standby e scriverli nei suoi file di redolog, non mappa nessun file di database, in altre parole, non ha i file di dati Continua a leggere

ORACLE: OVMM 3.4.2

Oracle VM Manager 3.4.2 supporta versioni attuali e precedenti di Oracle VM Server. È possibile utilizzare Oracle VM Manager 3.4.2 per gestire Oracle VM Server Release 3.4.x, 3.3.x, 3.2.10 o 3.2.11. Se l'ambiente Oracle VM è costituito da un Oracle VM Manager versione 3.4.2 e una o più istanze di Oracle VM Server sono in una versione differente, si dovrebbe rivedere l'elenco delle operazioni e le funzionalità supportate e non supportate, come segue: Operazioni supportate Oracle VM supporta le operazioni più comuni quando si utilizza Oracle VM Manager per gestire un'istanza di Oracle VM Server che è in una versione Continua a leggere

ORACLE: UTL_MAIL

Il package UTL_MAIL viene utilizzato per gestire la posta elettronica. Consente di inviare un messaggio e-mail direttamente dal server dove risiede il database, con cc e Ccn e anche servizi per gli allegati RAW. Questo package non è installato di default per ragioni di sicurezza, ma deve essere installato manualmente tramite due script: utlmain.sql e prvtmail.plb, entrambi i quali si trovano nella Oracle Home. sqlplus / as sysdba SQL> @?/rdbms/admin/utlmail.sql SQL> @?/rdbms/admin/prvtmail.plb Tuttavia, nel caso di un Oracle Database 12C, non è sufficiente eseguire questi script nel root container. principale. È necessario eseguirli in ogni file PDB in cui è Continua a leggere

ORACLE – enq: TX row lock contention

Enqueues sono lock che coordinano l'accesso alle risorse del database. Enq-wait event indica che la sessione è in attesa di un lock tenuto da un'altra sessione. Se la quantità di tempo di attesa associato all'evento attesa è eccessiva potrebbe essere responsabile di problemi prestazionali. TX enqueue sono acquisiti in esclusiva quando una transazione effettua la prima modifica e sono tenuti fino a quando la transazione non effettua commit o rollback. – Alcune situazioni di TX enqueue: – La modalità 6 si verifica quando una sessione è in attesa di un blocco a livello di riga che è già detenuto da Continua a leggere

Ricerca dicotomica

Uno dei più interessanti algoritmi è senza dubbio l’algoritmo di ricerca dicotomica. Questo algoritmo è quello aventi la miglior performance per la ricerca di un dato all’interno di un gruppo di elementi ( escludendo gli algoritmi ad alberi binari). Infatti, nella peggior condizione esso esegue log2(x) confronti prima di trovare (oppure non trovare, qualora non fosse presente) il dato. Per l’esecuzione di questo algoritmo è richiesto un solo prerequisito: I dati devono essere ordinati. Qui sotto vi è un esempio: int binary_search( int arr[], int tot_el, int data ) { /* Declaration and initialization of variables */ int el = Continua a leggere

Record data type

In PL SQL esistono molti tipi di dati: varchar2, number, float, double, boolean, etc, ma può succedere che si voglia usare una struttura che contiene diversi tipi di dati. Per fare ciò ricorriamo al Record type. Esso può essere visto come un nuovo tipo di dato. Record type è formato da un gruppo di una o più colonne con il proprio nome e tipo dato. Per creare Record type è necessario usare l’istruzione TYPE in modo che il compilatore (interprete) sappia che si sta creando un nuovo tipo di dato. Vi sono 2 modi per creare un Record type: Il Continua a leggere

Nested Table

In PL SQL esiste ed adattabile collection di dati : le Nested table. Nested table è simile ad un array monodimensionali ma con alcune differenze: – Un array deve dichiarare il numero degli elementi – la nested table no. La grandezza di una nested table può essere incrementata usando il metodo extend (vedi in basso). – Un array deve avere gli elementi sempre consecutivi – una Nested table ha gli elementi consecutivi all’inizio ma poi diventano sparsi quando alcuni di questi elementi vengono cancellati. Di seguito un esempio della sintassi da usare per la creazione di una nested table : Continua a leggere

ORACLE: UTL_MAIL

Il package UTL_MAIL viene utilizzato per gestire la posta elettronica. Consente di inviare un messaggio e-mail direttamente dal server dove risiede il database, con cc e Ccn e anche servizi per gli allegati RAW. Questo package non è installato di default per ragioni di sicurezza, ma deve essere installato manualmente tramite due script: utlmain.sql e prvtmail.plb, entrambi i quali si trovano nella Oracle Home. sqlplus / as sysdba SQL> @?/rdbms/admin/utlmail.sql SQL> @?/rdbms/admin/prvtmail.plb Tuttavia, nel caso di un Oracle Database 12C, non è sufficiente eseguire questi script nel root container. principale. È necessario eseguirli in ogni file PDB in cui è Continua a leggere

ORACLE 12C : Extended Data Type

Con le precedenti release di database Oracle, le stringhe di caratteri di più di 4000 byte dovevano essere gestite utilizzando CLOB o LONG data types. A partire da Oracle 12c viene introdotto un nuovo parametro di sistema: MAX_STRING_SIZE. Questo parametro consente alle stringhe data types di essere più grandi modificando il parametro di default da STANDARD a EXTENDED. I nuovi limiti (in bytes) per i seguenti types sono: – VARCHAR2 – 32767 bytes – NVARCHAR – 32767 bytes – RAW – 32767 bytes Per usare le nuove estensioni bisogna impostare il nuovo parametro MAX_STRING_SIZE e lanciare il commando utl32k.sql. Settare Continua a leggere